Home » Europa » Finlandia » Aurora boreale in Finlandia: come, dove e quando vederla in Lapponia

Aurora boreale in Finlandia: come, dove e quando vederla in Lapponia

da | Apr 14, 2024

Tempo di lettura: 12 minuti

Il sogno di chiunque è viaggiare nelle fredde terre del Nord in Finlandia e tornare a casa potendo raccontare di aver vissuto una delle esperienze più belle, uniche ed emozionanti della vita, ossia aver visto l’aurora boreale. Sognare e vederla per davvero e, soprattutto, scorgere nel cielo quelle meravigliose danzanti, è tutta un’altra storia! Infatti, seppur rispondere a domande del tipo “quando, come e dove vedere l’aurora boreale” non è poi così complicato, trasformare il tutto in realtà è un’altra questione perché per poterla vedere non è così facile come sembra e dicono.

Noi abbiamo provato – e ci siamo riusciti per metà – a fare questa esperienze in Lapponia Finlandese, una dei luoghi più gettonati dove si organizzano tour e viaggi a caccia di aurore boreali. L’abbiamo vista? Qualcuno guardando le mie foto dice di sì, altri, leggendo invece della nostra esperienza direbbe non proprio. Comunque, qualcosa da questo incredibile viaggio l’ho imparata sull’aurora boreale e voglio condividerla con voi! Alla fine, a voi la scelta se siamo stati tra i fortunati a vederle, oppure tra i tanti che non sono riuscita a scorgerla.

Alcune cose da sapere sull’aurora boreale

Che cos’è l’aurora boreale?

Non cercherò di spiegare a mie parole che cos’è l’aurora boreale, quindi mi limiterà a riportarvi stralci di articoli e giornali scientifici che meglio di me sanno dare una spiegazione a questo incredibile fenomeno.

Studenti.it lo spiega in maniera relativamente semplice:

Ad un livello più strettamente scientifico, l’aurora boreale è prodotta dalle particelle solari, in gran parte costituite da elettroni, che vengono spinte contro il campo magnetico terrestre a grande velocità, entrando così in collisione con gli atomi dei gas presenti negli strati più esterni dell’atmosfera. Questo gran movimento di particelle produce energia generando, ai nostri occhi, luce di varie lunghezze d’onda: i cosiddetti archi aurorali. Per via della particolare geometria del campo magnetico terrestre, la carica di elettroni del Sole viene indirizzata verso i due poli magnetici della Terra, il Polo Nord e il Polo Sud. Per questo motivo sarebbe più giusto chiamare il fenomeno aurora polare, distinguendola poi in boreale o australe a seconda dell’emisfero in cui essa avviene.

Quali colori più assumere l’aurora boreale?

A proposito invece dei colori, le aurore boreali più comuni tendono ad essere di colore verde. Le più rare e spettacolari invece assumono i colori del viola e del rosso che, mischiandosi al verde, crea degli spettacoli davvero affascinanti.

Intensità dell’aurora boreale

Vedere l’aurora boreale è un conto. Vederla esplodere nel cielo nelle tinte del verde è un altro. Guardarla danzare un altro ancora. Se poi assume le tonalità del rosso, rosa e viola CIAONE proprio!

Insomma, l’aurora boreale è quasi sempre lì nel cielo, ma non sempre si vede ad occhio nudo, ma cosa la fa brillare? La risposta è l’attività solare, o meglio, più questa è intensa, più l’aurora risplenderà nel cielo. Vi do qualche info più, senza essere troppo tecnica perché non ne sono in grado e, ammetto, che per me non è nemmeno semplicissimo capire le varie dinamiche.

Quello che dovete sapere è che per capire l’intensità dell’aurora dovete guardare l’indice Kp, ossia l’indice dell’attività geomagnetica globale. Questo indici ha diversi valore: se 4 indica una minima attività, il 7 significa attività molto forte. Ovviamente a questo si deve unire una buona condizione meteo che significa buona visibilità e soprattutto un cielo limpido.

Quando andare in Lapponia Finlandese per vedere l’aurora boreale

Come fotografare aurora boreale

Partiamo dal presupposto che le aurore boreali si manifestano durante tutto l’anno, anche in estate, ma in quest’ultima stagione non sono visibili perché è giorno praticamente h24.

Qual è il periodo migliore per vedere l’aurora boreale in Finlandia? Sembra una domanda banale perché tutti sanno che bisogna andare in inverno in Lapponia per vedere l’aurora boreale, quando il buio permette il suo avvistamento, ma vi voglio dare qualche dettaglio in più!

Prima di tutto è bene sapere che i momenti migliori per vedere le aurore boreali sono durante il periodo degli equinozi, soprattutto quello di primavera. Infatti in questi periodi il sole si trova direttamente sopra l’equatore terrestre e per questo si sincronizza con il campo magnetico creato dal vento solare rendendo il fenomeno più probabile e intenso.

Detto questo, anche l’inverno, e soprattutto dicembre, può essere un buon periodo per vedere le aurore, quando i cieli sono più limpidi e ci sono meno probabilità di precipitazioni.

Insomma, l’inverno è sempre un buon momento per un viaggio in Lapponia finlandese per tantissimi motivi, ma se volete avere qualche probabilità in più di vederla, allora organizzate il vostro viaggio in prossimità degli equinozi. Poi, la verità è che è tutta fortuna! Per quanto si possa programmare, l’aurora boreale è un fenomeno davvero imprevedibile e vederla significa avere la fortuna di trovare tutte le condizioni a favore: meteo, un cielo limpido e una forte attività solare.

Se invece volete un’indicazione oraria, dalle 18.00 alla 01.00 di notte sembrano essere le ore in cui più probabilmente si manifesterà, ma anche questa è solo un’indicazione.

Come vedere l’aurora boreale in Lapponia Finlandese: tutte le app utili

Sante app! In un mondo digitalizzato come quello in cui viviamo, non poteva di certo mancare un’app che, non solo vi dà delle previsioni su venti solari, meteo e quant’altro, ma anche vi mostra le webcam in tempo reale sparse per il mondo per vedere se il fenomeno si sta effettivamente verificando.

Noi le abbiamo trovate molto utili durante il nostro viaggio in Lapponia finlandese, anche se devo ammettere che non sono poi sicure al 100%. E’ un po’ come quando guardate il meteo in tempo reale e vi dice che c’è il sole mentre fuori piove. Insomma, l’impegno c’è, ma poi trasformare in realtà una previsione non è poi semplice (altrimenti non si chiamerebbero così probabilmente). Noi stessi più volte siamo partiti sconfortati perché il meteo prevedeva nuvole e pioggia e poi alla fine il cielo era sereno. Oppure picchi di attività solare, eppure alzando lo sguardo non si intravedeva nulla.

Fatta questa premessa comunque sono comunque un buon indicatore e se, soprattutto decidete di non affidarvi a costosi tour (che comunque guardano anche loro le stesse app), si rivelano davvero utili.

My aurora forecast e le altre

La mia preferita in assoluto si chiama “my aurora forecast”. Vi dico che mi è piaciuta talmente tanto che l’ho ancora installata sul mio smartphone e ogni tanto curioso sulle webcam. Vi consiglio di controllarla per vedere tutte le previsioni, sia meteo, sia sul KP. Queste sono sia a distanza di poche ore, sia nei giorni a venire (per quanto attendibili). Vi dà anche una probabilità di vederla a distanza di minuti. Oltre alle previsioni c’è un’area dedicata ai venti solari.

Altre funzioni molto utili e amate, sono la mappa dell’aurora e soprattutto le webcam in tempo reale. Se infatti avete un’auto a disposizione e vedete che a poca distanza da dove vi trovate è apparsa, non esitate a prendere le chiavi e correre a vederla.

Utilissimi anche gli alert, infatti se mettete la localizzazione, quando c’è alta probabilità che si manifesti potete ricevere notifiche che vi avvisano.

App simili sono Aurora Forecast e Northern Lights Aurora Alerts. Le funzioni sono pressoché quelle riportate sopra, in veste diversa.

Comunque sono davvero molto utili e vi permetteranno di pianificare meglio i vostri spostamenti a caccia dell’aurora boreale.

Aurora boreale in Finlandia: tour organizzati o no in Lapponia?

Dove vedere l'aurora boreale in Lapponia Finlandese

Questa è una domanda a cui non è semplice dare una risposta, perché dipende molto da persona a persona. Comunque vorrei darvi la mia personale opinione se affidarvi ad un tour per vedere l’aurora boreale in Finlandia e sviscerare tutti punti positivi e negativi a riguardo.

Partiamo dagli aspetti positivi! Affidarsi ad un tour guidato significa mettersi nelle mani esperte di guide locali che conoscono il territorio e il fenomeno: di conseguenze per loro è più facile capire come, dove e quando l’aurora boreale apparirà. Inoltre, spesso i loro tour sono organizzati unendoli ad altre attività. Ciò significa che potrete vedere l’aurora facendo una scampagnati in motoslitta oppure da slitte trainate da cani. Altri organizzano barbecue o falò intorno al fuoco in attesa che si veda e molto molto altro. A questo bisogna aggiungere anche il fatto che questi tour sono organizzati in modo tale che una navetta vi venga a prendere direttamente in hotel o nel centro della città e quindi potrete evitare di guidare in condizioni meteo non del tutto adeguate. Ultima nota positiva riguardo ai tour organizzati sono le foto. Se non siete particolarmente esperti vi aiuteranno a impostare la vs macchina fotografica e in alcuni casi sono loro stessi a condividervele. 

Per quanti riguarda gli aspetti negativi, uno dei principali è sicuramente il costo. Questi tour arrivano tranquillamente anche a 200€ a testa e ovviamente non garantiscono l’avvistamento dell’aurora. Alcuni poi non offro neanche un servizio soddisfatti o rimborsati (qualcuno si), quindi se non si vede amen, non verrà certamente riprogrammato o altro. Inoltre questi tour hanno tempi molto scanditi e girano pressoché sempre negli stessi posti. Libertà di orari e luoghi invece se avete la vostra auto che vi permettere di andare ovunque, anche in città più lontane.

I migliori luoghi da dove vedere l’aurora boreale a Rovaniemi in Finlandia

Rovaniemi è sicuramente una delle principali mete in Finlandia da raggiungere per vedere l’aurora boreale. Generalmente, quando si deve scegliere dove appostarsi per vedere l’aurora boreale, bisogna principalmente ricercare luoghi molto bui e lontani dalle luci artificiali. Prediligete poi spazi molto aperti, come laghi ghiacciati dove la visuale è aperta e non intralciata dagli alberi.

Se in altri luoghi della Lapponia è più facile trovare queste condizioni, soprattutto se avete un’auto, vogliamo invece suggerirvi 3 posticini tattici a Rovaniemi che vi permettono di allontanarvi (non troppo) dalle luci della città e di conseguenza avere più possibilità di vederla.

Il nostro luogo preferito era nei pressi di un Lago Olkkajärvi, a circa 20 minuti in auto dalla città in direzione Ivalo (come punto di riferimento potete cercare l’Apukka Resort). Qui c’è un parcheggio con un punto davvero tattico per appostarsi per vedere l’aurora. Non a caso è davvero molto affollato anche di tour.

L’altro punto tattico per andare a vedere l’aurora boreale è la collina di Ounasvaara. Posto anche questo molto affollato, è davvero un ottimo punto per scorgere l’aurora anche se essendo una collina è piena di alberi e quindi potrebbero intralciare un po’ la visuale. Noi però qui l’abbiamo visto, quindi rimane anche questo un posto molto speciale per noi!

Altri due punti comodi da raggiungere (anche con i mezzi) sono il villaggio di Santa Claus e il Museo Artikum, anche se il primo è più illuminato e dovete allontanarvi dai luoghi più luminosi.

Insomma se siete a Rovaniemi, questi potrebbero rivelarsi utili.

Consigli utili sull’aurora boreale in Finlandia

Se da un lato vedere l’aurora boreale è uno spettacolo che ha a dir poco dell’incredibile, d’altra parte non costa poca fatica. Non tanto perché richiedere attività fisica di un certo tipo, ma piuttosto perché se capitate nei periodi più freddi, restare fuori in attesa di vederla può diventare abbastanza impegnativo. Detto questo, per sopravvivere e godersi a pieno questa esperienza, voglio darvi qualche consiglio.

Vestitevi adeguatamente

Preparare al meglio la valigia per un viaggio in Lapponia è fondamentale per viversi a pieno questa terra e fare più esperienze possibili all’aria aperta senza ibernare. Vi dirò poi che non è neanche così semplice preparare la valigia perché, prima di tutto il calore è molto soggettivo, secondo dipende dal clima che troverete, terzo non si è mai davvero pronti a temperature rigide come -30°. Detto questo la parola chiave è vestirsi a strati in modo tale ma mantenere il caldo corporeo e togliere o mettere in base a come ci sente. Su questo argomento comunque ho scritto un bel articolo chiarificatore che spero vi dia un po’ di dettagli in più: “Stay HOT: tanti consigli su come vestirsi in Lapponia in inverno”.

Scalda mani e piedi

A soffrire più di tutto il freddo saranno le vostre e mani e piedi. Anche se si aggiungo sotto guanti, guanti per il freddo artico e chi più ne ha più ne metta, comunque sarà dura non patire il freddo in queste parti del corpo. Una soluzione però potrebbe esserci: gli scalda mani e piedi non saranno una soluzione a lungo termine, ma aiutano davvero molto a sopportare il freddo. Li potete acquistare da Decathlon o su Amazon. Sappiate che nei loro supermercati ci sono e costano ancora meno che qui. A voi la scelta!

Un termos vi salverà la vita

In attesa che l’aurora compaia sopra le vostre testa, ingannare il tempo sorseggiando una bevanda calda è una coccola da non sottovalutare. In più vi aiuterà a scaldarvi.

Se avete un’auto approfittatene

Se avete deciso di girare da soli a caccia dell’aurora boreale con la vostra auto, allora scoprirete che l’auto potrebbe rivelarsi molto utile. Noi stessi quando iniziavamo a non sopportare più il freddo ci rintanavamo nell’auto, mettevamo il riscaldamento al massimo e ci cullavamo nel suo tepore. Insomma, se l’avete sfruttatela!

Come fotografare l’aurora boreale

Aurora boreale in Finlandia dove come e quando vederla in Lapponia

Fare delle belle foto ricordo non è così semplice quando si parla di aurora boreale! Io stessa prima di partire ho fatto un breve lezione con il mio amico fotografo per capire come immortalare l’aurora e avere foto spettacolari anche di fronte ai fenomeni più scrausi.

Prima cosa che dovete assolutamente portare con voi è un buon cavalletto. Questo è fondamentale perché per poter fotografare l’aurora boreale è necessario impostare la macchina fotografica con un’esposizione molto lunga e questo significa che la macchina fotografica deve rimanere immobile, cosa praticamente impossibile se la tenete in mano. Perfetto poi se il cavalletto va bene sia per il telefono che per la macchina.

A proposito delle impostazioni, un buon telefono (esempio un iphone PRO) si imposta in automatico e le foto escono molto bene (alcune di quelle che vedete le ho proprio fatte con quello).

Invece, per quanto riguarda le impostazioni della macchina fotografica, vi consiglio prima di tutti di studiare bene la vostra macchina fotografica e poi fare un po’ di prove.

L’obiettivo è far in modo che entri più luce possibile nell’obiettivo e questo significa lunga esposizione e per farlo è necessario impostare una velocità di scatto in secondi (tra 1 e 5). Oltre ad una lunga esposizione, bisogna utilizzare valori ISO bassi, ma non esageratamente, altrimenti le foto saranno troppo sgranate. Non superati una ISO 3200/5000: considerando che più bassa è meglio è per la questione “rumore”.

Ovviamente queste sono impostazioni base, poi dipende moltissimo da dove vi trovare, dal numero di stelle o dalla presenza della luna, dalla neve, dai riflessi in un lago… Insomma, dopo aver studiato le basi bisogna poi applicarsi.

Io ho trovato questo articolo su Visit Norway davvero utile! Datagli un occhio!

Quando e come abbiamo visto l’aurora boreale in Finlandia: la nostra esperienza in Lapponia

Onestamente, dire di aver visto l’aurora boreale mi sembra di mentire, eppure, le foto che vedete qui le ho tutte scattate io.

Ogni sera, con la nostra macchinina partivamo a caccia dell’aurora boreale. Vestiti di diversi strati di abiti (le temperature hanno toccato i -30), preparavamo attrezzatura fotografica, termos con tisana calda e via che si partiva. Raggiunti i punti migliori per avvistarla, aspettavamo e aspettavamo e aspettavamo. Noi ci abbiamo provato anche nelle serate più nuvolose, nella speranza che schiarisse e finalmente comparisse, ma purtroppo nulla. Addirittura in aereo, sulla via del ritorno, speravamo di vederla.

Durante l’attesa che l’aurora faccia la sua comparsa, si inganna il tempo. Se siete nei posti giusti saranno affollati ed è bello conoscere e incontrare persone. Si è lì tutti in trepida attesa, con lo sguardo puntato sulle stelle e nella speranza che compaia. La sera che noi l’abbiamo intravista è stato emozionante, ma d’altra parte un po’ deludente attendere, attendere e attendere e poi non vederla danzare. Insomma, l’amaro in bocca rimane. Noi inizialmente nemmeno ci siamo accorti che c’era in cielo: un debole fascio di luce tagliava il cielo, ma ad occhio nudo era praticamente invisibile. Quando poi un gruppo di turisti ha iniziato a fare fotografia e a mostrarci che qualcosa c’era, allora ci siamo messi anche noi a fotografarla: il risultato lo vedere nelle foto qui e là.

Nell’attesa, a causa del freddo, ogni tanto ci infilavamo in auto e mettevamo il riscaldamento a manetta, giusto per toglierci un po’ il freddo di dosso. Un po’ più caldi, riuscivamo ad attendere. Comunque è stato divertente anche se portarsi a casa una bella aurora sarebbe stata tutt’altra cosa. Ma ci torneremo!

Che dire…

Sicuramente in Finlandia ci tornerò sicuramente per vedere l’aurora boreale! Oltre ad essere una terra meravigliosa da vedere e rivedere, mi piacerebbe tantissimo avere la possibilità di venire qui e vederla esplodere nel cielo proprio come nelle migliori fotografie che ci sono sul web e social.

Nonostante questo, non posso dire di non essere stata felice di aver comunque potuto immortalare seppur una flebile, ma comunque unica scia di verde nel cielo. Sono sicura che la prossima volta ci regalerà un’emozione unica!

Ultimo aggiornamento: aprile 2024

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading...