Home » Europa » Finlandia » Stay HOT: tanti consigli su come vestirsi in Lapponia in inverno

Stay HOT: tanti consigli su come vestirsi in Lapponia in inverno

da | Gen 21, 2024

Tempo di lettura: 9 minuti

Capire come vestirsi per un viaggio in inverno nella fredda Lapponia finlandese non è stata impresa facile. Tante le domande: quanto farà freddo? Quanti strati sono necessari? Avrò pensato a tutto? La verità è che non si è mai davvero preparati al freddo pungente del circolo polare artico e anche se il calore è molto soggettivo, ci sono alcune cose che assolutamente non possono mancare nella vostra valigia!

Partiamo dal presupposto che da Rovaniemi in su ci troviamo oltre il parallelo del circolo polare artico, il che significa che il clima qui è davvero estremo e durante l’inverno si va ben oltre sotto lo zero, con picchi fino a -30 gradi.

Io stessa ho avuto mille dubbi e perplessità: ho visto tantissimi video con tanti consigli utili su cosa indossare in Lapponia; nonostante ciò non conoscevo un freddo così intenso e mi chiedevo se era corretto quello che stavo portando oppure no, se stavo esagerando con “troppi strati” oppure al contrario se avrei avuto freddo.

Non voglio però “spaventarvi”, ma anzi, voglio condividere con voi tutto ciò che mi ha aiutato a sopportare il freddo della Lapponia e mi ha salvato, dando qualche consiglio in più rispetto a ciò che ho già trovato online.

In questo articolo…

Come vestirsi

Come vestirsi

Consigli utili

Come vestirsi in Lapponia in inverno?

L’intimo termico

Se state per partire per un viaggio in Lapponia in inverno, la prima cosa fondamentale a cui pensare è sicuramente un buon intimo termico!

A mio avviso non è necessario puntare a brand super costosi, gli intimi termici di Decathlon sono davvero ottimi e a prezzi più che abbordabili. Io ho optato per quelli di fascia più bassa in tessuto sintetico, ma ci sono anche quelli più tecnici in lana merinos che meglio si adattano al calore del corpo e mantengono la temperatura.

La funzione generale di un intimo termico, oltre che di scaldare, è proprio quella di essere in tessuto traspirante. Ciò significa che si asciuga rapidamente il sudore e non vi fa sentire freddo anche dopo attività fisiche, come sciare.

In fase di acquisto, fate sempre attenzione al prodotto che state scegliendo: ci sono quelli più leggeri e quelli super caldi con pile all’interno. Io personalmente che sono molto freddolosa ho optato per quest’ultimi.

Un mio personale consiglio in merito alla parte sotto… essendo davvero molto preoccupata dal freddo che avrei dovuto sopportare, ho deciso di aggiungere uno strato in più al mio intimo termico: una calzamaglia 300 denari con pile interno acquistata su Amazon, modello Alaska. Si tratta di un collant molto caldo che ho portato sotto i pantaloni termici così da isolarmi ulteriormente dal freddo, ma non avere troppo volume. A dispetto dei pantaloni termici questi hanno anche il piede, proprio come un collant, e quindi scaldano anche questa parte.

La scelta dell’intimo termico è molto personale, ma c’è davvero moltissima scelta, quindi valutate la vostra sopportazione al freddo e non sbaglierete!

Come vestirsi in Lapponia in inverno: gli strati intermedi

Come vestirsi in lapponia in inverno
Rovaniemi

L’intimo termico non basta! Perfetto come primo strato isolante, non è sufficiente però a tenervi al caldo. Per questo, soprattutto nella parte superiore, è necessario aggiungere altri strati.

Quindi, come vestirsi nella parte superiore del corpo come strato intermedio in Lapponia? Io ho optato prima di tutto per un pile di medio spessore. Sopra a questo ho messo un altro pile (però lungo) in sherpa. Per intenderci quelli pelosi e molto spessi. Con questi devo dire che sopra stavo particolarmente al caldo, anche quando ci siamo stati fermi al freddo per diverse ore.

Tornando invece alla parte bassa e quindi alle gambe, nonostante i collant e pantaloni termici, avevo un po’ di freddo nella parte delle cosce e del sedere, ma non c’era più spazio per nulla. Se voi invece volete aggiungere qualcosa, in molti negozi di sport della stessa Rovaniemi si trovano shorts imbottiti che fasciano e scaldano appunto questa zona. Insomma se siete particolarmente freddolosi potete farci un pensiero!

Must HAVE: giacca e pantaloni da sci!

In un viaggio in Lapponia non può certo mancare nella vostra valigia una bella giacca e pantaloni da sci/snowboard o in generale da neve. Si tratta di 2 indumenti che, oserei dire, sono essenziali perché oltre a proteggere dal freddo, sono un’ottima barriera contro neve e vento. Quindi, prima di partire, verificate che questi due capi abbiamo caratteristiche tecniche idonee, come per esempio l’indicatore “colonne d’acqua” che va a mostrarvi la capacità di impermeabilità dell’indumento. Da 10.000 colonne è già un ottimo capo.

Oppure ottimo materiale il goretex. La nota dolente però è il prezzo: gli indumenti fatti con questo tessuto sono davvero costosi. Per una giacca si superano tranquillamente i 200/300 euro.

Al posto dei pantaloni da sci il mio compagno ha invece optato per dei pantaloni da trekking acquistati da Decathlon che garantivano fino a -20. Nonostante l’impermeabilità fosse molto bassa (solo idrorepellenti), è rimasto comunque molto contento dell’acquisto perché con quelli e la calza maglia non ha patito particolarmente il freddo sulle gambe. Con se aveva anche pantaloni da sci, ma praticamente mai usati se non appunto per le attività a contatto con la neve.

Insomma, completate il vostro look con una bella giacca e un bel paio di pantaloni impermeabili e isolanti e nel dubbio, fatevi consigliare da un esperto quale sia il prodotto/tessuto migliore per le vostre esigenze.

Come vestire mani e piedi in Lapponia 

cosa mettere in valigia per andare in lapponia
Circolo Polare Artico

Questo è sicuramente il punto più cruciale! Per quanto siano coperti, dita di mani e piedi sono quelle che più di tutte soffriranno il gelido freddo artico. Infatti, a prescindere da come vi vestirete, il freddo in Lapponia è davvero pungente e per periodi prolungati all’aperto è praticamente impossibile non sentire il freddo a mani e piedi.

Comunque è importante tenerli al caldo e vi do qualche consiglio anche su questo!

Mani: come proteggerle dal freddo?

Io personalmente ho acquistato un paio di sotto guanti in pile con funzionalità touch screen in modo tale che, se avessi voluto fare una foto, non avrei dovuto toglierli e rischiare di perdere le dita. Sopra a questi ho messo delle moffole. Le mie hanno dita anche all’interno, in questo modo doppio calore, più la protezione data di per sé dalla parte esterna della moffola.

Cosa indossare sui piedi in Lapponia in inverno?

In termini di scarpe ero indecisa se partire con gli scarponcini da trekking che già utilizzo per le escursioni, oppure acquistarne di nuovi perché non avendo rivestimenti interni o altro e temevo di avere troppo freddo. Così ho fatto l’investimento (circa 95€) e ne sono rimasta molto contenta: ho acquistato i Slopeside Peak Luxe del brand Columbia. Si tratta di uno scarponcino da neve imbottito, con tanto di pelo e rivestimento interno OMNI-HEAT INFINITY che, come citato dal sito “grazie ai puntini dorati che riflettono il calore corporeo, mantiene più caldo, più a lungo, in modo da poter rimanere all’aperto senza limiti.” Vi dirò un buon acquisto, anche se “senza limiti” è un po’ eccessivo.

Oltre a questo, abbiamo acquistato calze in lana merinos o comunque vi consiglio quelle termiche. Io poi avevo sotto anche le collant 300 denari, il mio compagno invece non indossava altro se non un calzino e le calze termiche e non ha avuto particolari problemi. Il mio consiglio è comunque di avere doppio calzino così che il primo più leggero possiate cambiarlo, mentre quelli in lana (che sono più costosi da acquistare) potete sfruttarli per più giorni.

Cosa indossare sulla testa e come proteggere il viso

come vestirsi in Lapponia in inverno
Lapponia in inverno

Il balaclava (o passamontagna) mi ha davvero salvato in Lapponia, quindi lo consiglio caldamente! Su Amazon ci sono davvero ottimi prodotti tecnici caldi all’interno grazie al pile, ma anche regolabili perché vi consentiranno di tirarlo sopra al naso al primo freddo oppure tenerlo sotto al mento qualora vi desse fastidio. Sopra a questo, l’immancabile cappello!

Al collo potete portare una sciarpa, anche leggera. La scelta dipenderà da voi e da come vi trovate con il passamontagna che è in grado di proteggere anche gola e collo.

Per quanto riguarda la pelle, non dimenticare di mettere in valigia  una crema idratante e un buon balsamo per le labbra perché il freddo è in grado di seccare terribilmente la pelle.

Altri consigli su come vestirsi in inverno in Lapponia

Cosa non deve mancare in valigia

Scaldini mani e piedi vi salveranno la vita: costano pochi euro e li trovate sia da decathlon che su amazon che nei supermercati in Lapponia (dove costano anche meno). La loro funzione è di rimanere caldi per diverse ore e consentirvi di tenere calde dita di mani e piedi, quelle che soffrono di più il freddo. Noi li abbiamo usati la sera quando ci appostavamo in attesa dell’aurora boreale: hanno davvero aiutato!

Occhiali da sole e maschere: nel nostro zaino abbiamo portato anche una maschera (più per sciare che per fare attività) che degli occhiali da sole. Nonostante le giornate sono molto brevi e si passa dall’alba al tramonto senza mai avete un sole pieno nel cielo, possono rivelarsi utili anche per proteggersi dal vento e dal freddo. Non è difficile trovarsi con le ciglia congelate!

Quattrocchi come me non dimenticatevi le lenti a contatto! Indossare gli occhiali con passamontagna o comunque indumenti che coprono il naso vanno a creare condensa e di conseguenza appannano gli occhiali e non solo… le temperature estreme fanno congelare gli occhiali… insomma un disastro. Con le lenti a contatto decisamente molto meglio.

Portate con voi un termos: qualsiasi fosse la nostra destinazione, il termos non è mai mancato nel nostro zaino. Una tisana calda è sempre stata una coccola ben accetta.

Cavalletto per macchina fotografica/cellulare: non dimenticate di portare/acquistare un cavalletto per la macchina fotografica o il vostro telefono. Qualora aveste la fortuna di vedere l’aurora boreale dovete impostare la vostra macchina in modo tale da catturare tutta la luce del cielo. Per fare questo bisogna mettere alcune impostazioni che necessitano di tenere la fotocamera immobile per diversi secondi e per questo è necessario il cavalletto, altrimenti le foto saranno mosse e brutte!

Che dire…

Se siete in procinto di partire per la Lapponia (svedese, norvegese o finlandese che sia), capire come vestirsi e cosa mettere in valigia non è proprio semplice e sicuramente non un punto da sottovalutare: sbagliare la valigia significa rovinarsi la vacanza.

Spero i nostri consigli e la nostra esperienza possa aiutarvi. Consiglio anche alcuni video su tik tok, come i consigli di Tom Search su cosa acquistare in Decathlon. Anche Nicolò Balini sul suo canale YouTube ha pubblicato un video con ottimi consigli. Insomma sentite più pareri e fate di tutto un calderone da rapportare al vostro corpo e alla vostra percezione del freddo.

A proposito di dove acquistare, non è necessario affidarsi a grandi e costosi brand. Decathlon offre alternative più che valide a prezzi davvero abbordabili. Anche Amazon è davvero un ottimo negozio dove acquistare. Se poi vi manca qualcosa non preoccupatevi, nelle cittadine ci sono diversi negozi dove poter acquistare le cose mancanti e dove trovare anche buoni prodotti e ottime offerte.

Se avete qualche dubbio o curiosità su come vestirsi e cosa mettere in valigia per il vostro viaggio in Lapponia qui sotto nei commenti potete sbizzarrirvi!

Ultimo aggiornamento: gennaio 2024

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading...