Home » Europa » Norvegia » Viaggio a Bodø e dintorni: cosa vedere e fare qui!

Viaggio a Bodø e dintorni: cosa vedere e fare qui!

da | Gen 7, 2024

Tempo di lettura: 8 minuti

Premetto che non ci sono tantissime cose da vedere a Bodø, ma se passate di qui ho un paio di cose da suggerirvi!

Bodø non è un vero e proprio approdo, ma piuttosto una città di passaggio, il vostro possibile punto di arrivo in aereo da Oslo e sicuramente punto di partenza in traghetto per le fantastiche Isole Lofoten.

Cittadina situata all’estremità settentrionale di una delle strade più spettacolari della Norvegia, la Strada Artica, è piccolina e senza troppe pretese, un posto che definirei “tranquillo” nonostante negli ultimi anni ha subito una grande trasformazione culturale che l’ha fatta diventare un centro per la musica, con tanto di mega festival durante l’estate, e una città dall’animo culinario raffinato, dove provare la cucina norvegese.

Se comunque Bodø di per sé non offre grandi attrattive, tutt’attorno ci sono alcuni paesaggi e spiagge tra le più belle della Norvegia, ancora di più di quelle delle Lofoten.

Ma quindi, cosa fare se avete qualche ora da dedicare a Bodø? Ve lo svelo tra queste righe!

In questo articolo…

Come vestirsi

Cosa vedere

Come arrivare

Come muoversi in città

Dove mangiare

Dove dormire

Quando andare

Cosa fare a Bodø in 1 giorno

Bodø: cosa vedere nel centro città

Cosa vedere nel centro città di Bodø
Kulturkvartalet Stormen

Bodø, la capitale del Nordland, non offre tantissime cose da vedere e in poche ore potete girarla. Storicamente non ci sono molti luoghi d’interesse, anche perché questa città venne completamente rasa al suolo durante la seconda guerra mondiale.

Noi personalmente a Bodø ci siamo stati per due mezze giornate: la prima l’abbiamo passata a girare per i dintorni (sotto alcune chicche), la seconda purtroppo il tempo era davvero terribile, con venti fortissimi e una pioggia torrenziale. Quindi anche il poco tempo che volevamo dedicare alla città è stato guastato dal maltempo (e dal mio malessere dovuto al maledetto traghetto che dalle Lofoten ci ha portato a Bodø).

Tra le cose più interessanti da vedere in città c’è la street art che decora gli edifici del centro: delle vere opere d’arte che danno colore e vivacità. Come e dove vederle? Vi basta passeggiare per le vie principali di Bodø e li incontrerete qua e là senza troppa fatica. Percorrendo la strada principale arriverete anche nella zona del porto, un luogo pittoresco dove si trova anche il nuovo centro culturale della città: Kulturkvartalet Stormen. Informatevi sul programma: potrebbero organizzare attività in linea con i vostri interessi! 

Tra le cose consigliate nella mia guida c’è una chiesa, Bodin Kirke… nulla di che! Noi ci siamo passati davanti, ma non siamo entrati. Inoltre, se volete vedere qualcosa di particolare, consigliano anche Il Museo dell’Aviazione Norvegese, il Norsk Luftfartsmuseum. Il biglietto d’accesso è di 175 NOK, circa 18€.

All’interno della struttura – davvero particolare perché a forma di elica – ci sono davvero tantissime cose da vedere, tra queste una torre di controllo completa. Inoltre ci sono anche diverse attività interattive divertenti per i bimbi e anche per gli adulti. Insomma, non si viene di certo a Bodø per vedere il Museo dell’Avizione, ma di certo potrebbe diventare il luogo perfetto dove passare un giorno di pioggia nella capitale del Nordland.

Cosa vedere a due passi da Bodø: Auvika Beach

Come arrivare ad Auvika beach
Auvika beach

Un mare cristallino su una spiaggia bianca sono le caratteristiche di Auvika Beach, una perla da vedere a 2 passi da Bodø.

Questa spiaggia si trova a Nord di Bodø, a circa 20 minuti di auto su una strada meravigliosa lungo la costa che regala scorci unici. Come raggiungerla? Partendo da Bodø la direzione da tenere è Kjerringøy e, una volta qui, prendete per la località Mjelle/Mulstrand. Arriverete in cima ad una collina dove sulla destra si apre un parcheggio relativamente grande dove potrete lasciare la vostra auto (se doveste sbagliare la strada è comunque a vicolo cieco).

Da qui, prendete il sentiero che entra nel bosco con indicazione per le spiagge Auvika e Hovdsundet. La prima parte del sentiero è ben tracciata e in piano. Se ha piovuto da poco potreste trovarlo molto fangoso, ma con le scarpe adatte non vi darà problemi. Superato il primo tratto, dopo circa ’15 minuti ci si lascia alle spalle il bosco e si inizia la passeggiata lungo la costa. Dal parcheggio ad Auvika Beach ci vuole circa ’40 – prendendola con calma.

La spiaggia non è segnalata, ma la incontrerete lungo il cammino ed è impossibile non riconoscerla perché si rimane davvero senza parole. Una lingua di sabbia bianca bagnata da un mare cristallino che solo in poche località ho visto (tipo la Sardegna per darvi un paragone). Acqua GELATA! Nonostante la bellissima giornata, noi abbiamo solo pucciato i piedi e non avrei avuto coraggio di immergere altro.

La spiaggia comunque è molto grande e se vi portate qualcosa da mangiare si trasforma nel luogo perfetto dove fare un pic nic. E’ anche possibile il campeggio: proprio durante il nostro giro c’era un gruppo di ragazzi con tutto il necessario e si godevano la bellezza del luogo. Se non fosse stato per loro, il luogo sarebbe stato deserto!

Se venite in zona Bodø, Auvika Beach è una delle cose in assoluto più belle da vedere e raggiungerla è molto semplice. Per ulteriori dettagli, potete dare un occhio anche al sito Visit Bodø.

Hovdsundet Beach: una spiaggia da vedere a Bodø

Cosa vedere nei dintorni di Bodø

Direi che Hovdsundet Beach sia una delle spiagge più spettacolari di tutta la Norvegia e vi basterà vedere una foto (quella sopra purtroppo non l’ho scattata io, ma l’ho presa dal sito ufficiale Visit Bodø) per concordare pienamente con me! Vederla dal vivo invece è tutta un’altra cosa perché il percorso non è semplicissimo tra scogliere, spiagge e boschi, ma soprattutto non è ben segnalato e sono più le volte che ci si perde e si torna indietro perché si arriva a vicoli ciechi, piuttosto che si prosegua per la direzione giusta. 

Detto questo, una volta vista Auvika Beach noi abbiamo proseguito per vedere Hovdsundet Beach, ma arrivati a metà del percorso e scaduto il tempo a nostra disposizione (il traghetto per le Lofoten ci aspettava) abbiamo dovuto a malincuore abbandonare l’impresa. Nonostante questo, ho comunque alcuni consigli e indicazione da darvi.

Primo fra tutti, per avere tutti i dettagli sul percorso consiglio di leggere l’articolo di Tina sul suo blog Manhattinite. Il testo è in inglese, ma sono sicura che voi non avrete problemi e nel caso oggi internet offre davvero tanti strumenti che vi aiuteranno a tradurre il testo.

Altro punto: l’articolo è ben fatto e chiaro, MA a mio parare il percorso non è così semplice some sostiene Tina. Ovviamente questo aspetto è molto personale: se siete esperti escursionisti potreste trovarla semplice, se invece vi dilettate a semplice passeggiate, allora potrebbe rivelarsi più complesso. Probabilmente la miglior soluzione è provarci e se ve la sentite portate a termine la vostra escursione, altrimenti fermarvi nella spiaggia di Auvika sarà un bel traguardo e un posto meraviglioso da vedere! 

Appunti di viaggio

Come arrivare a Bodø 

Noi siamo arrivati a Bodø in aereo direttamente da Oslo: Norwegian Air offre tantissime soluzioni a dei prezzi davvero ottimi (noi abbiamo speso 75€ compreso di doppio bagaglio a mano). Tra l’altro dall’aereo ci sono paesaggi pazzeschi da vedere.

Dall’aeroporto a Bodø centro potete optare per i comodissimi bus che fanno da spola. La cosa curiosa è che sia uno dei pochi aeroporti sinora visti che potete anche raggiungere a piedi dal centro di Bodø (dal nostro hotel distava “solo” 17 minuti a piedi e c’è la pedonale che vi porta).

Se avete molto tempo a disposizione, potete arrivare fino a Bodø in auto. Il viaggio è davvero lungo, soprattutto se arrivate dalla zona meridionale dei fiordi della Norvegia – dalla città di Ålesund si parla di un viaggio di circa 15h per quasi 1000 km e da Oslo invece 16h per 1300 km. Questo però vi permette anche di percorrere una delle strade panoramiche più belle – la Strada Artica – della Norvegia e fare qualche tappa qui e là per vedere altre zone del paese che meritano davvero.

A voi la scelta in base a quanto tempo avete a disposizione e soprattutto dalla vostra attitudine alla guida.

Come muoversi in città

Bodø è una città che si può tranquillamente girare a piedi. Infatti, come anticipato sopra, persino l’aeroporto è raggiungibile senza dover utilizzare auto o altri mezzi!

Comunque, auto o meno, i principali punti d’interesse distano davvero poco l’uno dall’altro e il centro è molto “compatto”. Nel caso, i mezzi pubblici sono molto comodi da usare, con bus cittadini che vi portano ovunque e soprattutto nei principali punti d’interesse. L’unica pecca il prezzo non proprio contenutissimo

Altra storia per quanto riguarda le escursioni da fare nei dintorni di Bodø, infatti in questo caso avere l’auto è l’alternativa migliore che vi lascia libertà di movimento. Se però l’auto non l’avete, non preoccupatevi! I mezzi pubblici funzionano bene anche in questo caso e possono portarvi in altre zone della regione 😉.

Dove dormire Bodø

Niente Rorbu o cottage con viste spettacolari. La nostra scelta di dove dormire a Bodø è stata dettata più da un senso di praticità, ma non per questo ne siamo rimasti delusi… anzi!

Dall’aspetto di un business hotel, il Radisson Blu Hotel Bodø dentro è molto elegante, le camere sono grandi e noi abbiamo avuto la fortuna di avere una vista super! Insomma, nulla da criticare a questa bella struttura in posizione centralissima.

Quando andare Bodø

La zona di Bodø e del Nordland sono un primo assaggio di “Polo Nord” e per questo è molto bella in estate, generalmente nel periodo di giugno e agosto quando le temperature sono miti e calde e questo vi consente di fare tante attività all’aperto. E poi, in questo periodo è possibile vedere il “sole di mezzanotte”, che regala 24h di luce e giornate interminabili.

D’inverno è bello venire qui per ammirare l’aurora boreale, ma sinceramente oltre a questo non ci sono altre attività che invece altre aree della Norvegia come le spettacolari isole Lofoten o la glaciale Tromsø possono offrire.  

Che dire…

Devo concludere che Bodø non mi ha particolarmente colpito e affascinato, probabilmente anche perché non ci sono molte cose da vedere in città, ma i suoi dintorni sono tutta un’altra cosa. Bisogna venire qui per godersi la natura incontaminata della regione del Nordland, le incredibili strade panoramiche e ovviamente tutta la bellezza di questo luogo meraviglioso.

Detto questo, se avete qualche ora da passare a Bodø, sfruttatele per godervi l’aria frizzante della città, i ristorantini alla moda e per fare qualche scampagnata nei suoi dintorni e poi proseguite oltre… le Lofoten potrebbero essere un’ottima scelta!

 

Ultimo aggiornamento: gennaio 2024

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading...