Home » Nord America » Stati Uniti » Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno: 10 luoghi da non perdere

Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno: 10 luoghi da non perdere

da | Giu 7, 2024

Tempo di lettura: 18 minuti

Non vedevo l’ora di vedere il quartiere più industrial di NY: Brooklyn! Il borough dalle case di mattoncini rossi – brownstone – e dall’aria industrial mi ha da sempre affascinato e per organizzare questo tour di 1 giorno mi sono davvero ben informata su cosa fare e vedere a Brooklyn.

Qui ho dei ricordi davvero bellissimi! Al mattino del giorno di Halloween risplendeva un sole caldo e impresso nella mia memoria il momento in cui, mentre attraversavamo il ponte di Brooklyn in metro, è comparso lo skyline di Manhattan con in sfondo la Statua della Libertà. Abbiamo dedicato qualche ora a passeggiare sul molo di Coney Island. Il vento freddo che arrivava dall’oceano, le onde che si infrangevano sulla spiaggia e un Luna Park stravagante, ma silenzioso.

Prima di pranzo siamo tornati nel cuore di Brooklyn e ci siamo goduti l’atmosfera dell’autunno a Prospect Park. Ad un tratto il cielo si è tinto di grigio, ma nonostante questo DUMBO e il famoso Brooklyn Heights District non ci hanno deluso. Probabilmente anche grazie ai viali con gli alberi tinti di arancione, rosso e giallo, i bambini mascherati che chiedevano “trick or threat” e case vestite a festa che hanno creato un’atmosfera unica. Insomma, era la notte di Halloween e tutto era allegro e vivace. 

Cosa sapere su Brooklyn? Prima di essere colonizzato dagli olandesi, qui vivevano i nativi americani. È rimasto un quartiere indipendente fino al 1898 e solo ad allora diventa parte di New York. Oggi è il più popoloso dei borough, ma anche il più cool! 

Impossibile venire a New York senza fare tappa a Brooklyn, no? 😉

In questo articolo…

Come vestirsi

Cosa vedere

Come arrivare

Come muoversi in città

Dove mangiare

Dove dormire

Quando andare

Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno

1. Prospet Park: cosa vedere in 1 dei più bei parchi di Brooklyn

Prospect Park
Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
Prospect Park

Saranno stati i colori dell’autunno, l’atmosfera o gli scoiattoli, ma Prospect Park, se possibile, mi è piaciuto quasi più di Central Park, il luogo perfetto dove prendersi una pausa dal trambusto della città e immergersi nella natura che contraddistingue il Nord America. Insomma, senza fare molta strada, potrete allontanarvi dalla chiassona Manhattan e godervi un po’ di relax in un posto a dir poco unico.

Un pittoresco laghetto, grandi prati, sentieri nel verde e tantissimi scoiattoli sono solo alcune delle cose più belle di questo parco di 237 ettari che attira più di 10 milioni di visitato l’anno. Fu progettato dagli stessi architetti di Central Parc alla fine dell’ottocento e al suo interno ci sono vari punti d’interesse.

Per vederli tutti servirebbe più di 1 giorno, ma basterà anche solo passeggiare senza meta al suo interno per capire che siete in uno dei luoghi più belli di Brooklyn. Tra le varie cose da vedere c’è uno zoo, un giardino botanico che risale al 1911, un lago, una foresta e molto altro ancora. Inoltre, è circondato da alcuni dei punti d’interesse più importanti del borough, come il Brooklyn Museum, la Grand Army Plaza e la Brooklyn Public Library.

Insomma, anche se avete a disposizione solo 1 giorno per vedere le tante cose che rendono unico il quartiere di Brooklyn, dedicategli anche solo il tempo per una rapida passeggiata: non ve ne pentirete!

2. Grand Army Plaza e la Brooklyn Public Library

Brooklyn Library

È proprio dalla grande pizza ovale chiamata Grand Army Plaza che potrete accedere a Prospect Park (è questo il suo ingresso principale), o raggiungere in un minuto a piedi il Brooklyn Museum, oppure vedere il grande arco sorto a memoria di soldati e marinai o ancora ammirare la bella facciata della Brooklyn Public Library.  

La piazza, conosciuta anche come Prospect Park Plaza, prende la sua attuale forma a fine dell’800, periodo di grande cambiamenti a livello architettonico per il quartiere di Brooklyn. Inoltre questa è la piazza al quale convergono alcune delle strade più importanti di Brooklyn, come Flatbush Av.

Tra le varie cose che si possono vedere nella Piazza più particolare di Brooklyn, come non citare la Brooklyn Library. Chi bazzica sul mio sito sa quanto io ami librerie, biblioteche, book shop e chi più ne ha ne metta, quindi non potevo certo non fare un giro qui.

Cosa posso dire? Tanto impressionante l’esterno dell’edificio, tanto semplice e normale l’interno. Difatti, la Public Library di Brooklyn vi lascerà stupefatti per la sua bella facciata che ricorda un libro aperto e la maestosa porta d’ingresso. L’interno invece, al quale si può accedere gratuitamente, è abbastanza semplice nei suoi colori del bianco e del legno chiaro. Oserei dire: l’aspetto di una classica biblioteca.

3. Il Brooklyn Museum: cosa vedere in 1 giorno

Brooklyn Museum

Premetto che noi al suo interno non ci siamo entrati perché passare 1 solo giorno a Brooklyn non permette di dedicare abbastanza tempo ad uno dei musei più importanti di New York e di vedere cosa c’è al suo interno. Per darvi un’idea della sua grandezza, considerate che per dimensioni e numero di opere d’arte è uno dei più grandi della città e la collezione di egizia ha più reperti di quella del British Museum.

Situato a due passi da Grand Army Plaza, l’edificio che ospita il Brooklym Museum è davvero elegante ed enorme. Diviso in 5 piani, al suo interno potete vedere collezioni di arte egizia, africana, islamica e ovviamente americana. Insomma, opere e manufatti provenienti dai cinque continenti.

Tra le cose uniche custodite al suo interno, al quinto piano si trova una grande collezione di opere d’arte, compreso uno dei più celebri ritratti di George Washington. Di grande attrattiva anche l’esposizione dedicata agli egizi.

Oltre alla collezione permanente, ce ne sono moltissime temporanee. Date un occhio al sito Brooklym Museum per vedere cose c’è nel momento della vostra visita. Inoltre sul sito potete acquistare anche il ticket: 20$ per le collezioni permanenti e 25$ anche per le temporanee. Considerate che molti NY Pass includo l’accesso al museo. Fate una verifica prima di prenotare.

4. Cosa vedere in 1 giorno nello storico Brooklyn Height District  

Brooklyn Heights
Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
Brooklyn Height

Immergetevi nel cuore di Brooklyn per scoprire la sua vera essenza elegante e vivervi tutta l’atmosfera del quartiere. Per farlo prendete come riferimento il Brooklyn Height District, un dedalo di vie non troppo grandi punteggiate di edifici di mattoncini rossi – chiamati browstones – dalle eleganti scalinate che conducono ad altrettanto eleganti porte dietro le quali si nascondono newyorkesi che, nonostante vogliano vivere a NY, se la godono lontano dal caos di Manhattan.

Tra le vie più belle da vedere per i suoi edifici costruiti nel 1800 ci sono Clark St, Orange St e William st, dove al numero 70 viveva Truman Capote proprio mentre stava scrivendo “Colazione da Tiffany”. Data la sua bellezza questo quartiere era molto amato da artisti e scrittori e tuttora ci vivono molte celebrità.

Come non citare poi Montague St, famosa per le sue case d’epoca, ristoranti e piccoli cafè e negozi.

Posso elencarvi ancora tante vie e punti, come le vie che hanno nome di frutti. Oppure Middagh Street, dove si trova la più antica casa del quartiere al numero 24. La verità è che tutto il quartiere è un’attrazione, dove passeggiare tra le case in arenaria rossa vi farà sentire più newyorkese che mai.

Se a questo aggiungete il fatto che eravamo in questo quartiere il giorno di Halloween, il tutto è diventato ancora più suggestivo. Infatti, tra bambini e genitori in costume, case decorate e persone in attesa di regalare caramelle ai bambini sembrava di stare dentro a un film!

5. Panorama mozzafiato dalla Brooklyn Height Promenade e Squibb Park

Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
Brooklyn Height District

Terminato il vostro giro per il Brooklyn Height District, puntate verso la Broklyn Height Promenade. Si tratta di una passeggiata sull’East River di circa mezzo kilometro da cui godervi tutta la bellezza del Financial District, esattamente di fronte a voi. Nonostante il cielo uggioso e un tramonto praticamente invisibile, non vi dico la sua bellezza in autunno! In questo mese le sfumature di giallo, rosso e arancione hanno reso il tutto ancora più incantevole.

Finita la passeggiata, da poco è stata inaugurata un nuovo tratto che connette la Brooklyn Height Promenade con il Brooklyn Bridge Park a DUMBO. Sto parlando dello Squibb Park e del suo famoso (e omonimo) ponte dal quale si può ammirare Manhattan in tutto il suo splendore, soprattutto di sera. Insomma, un punto panoramico che vale la pena vedere e super istagrammabile.

Insomma, anche se state a Brooklyn 1 solo giorno, questa sarà sicuramente una delle cose più belle da vedere nel quariere!

 

6. Cosa vedere nel quartiere più bello di Brooklyn in 1 giorno: DUMBO

DUMBO
Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
DUMBO Brooklyn

Avete presente la locandina di “C’era una volta in America”? Quella con il Manhattan Bridge incorniciato da edifici di mattoncini rossi e in lontananza l’Empire State Building? Ecco se volete vedere quell’iconico e meraviglioso scorcio dovete recarvi a DUMBO.

Acronico di Down Under the Manhattan Bridge Overpass, letteralmente “sotto il ponte di Manhattan”, è diventato uno dei luoghi più alla moda e chic di NY, amato per i suoi panorami mozzafiato su Manhattan, la sua autenticità, i ristorantini eleganti e i negozi cool.

Cosa vedere in questo quartiere dentro il quartiere di Brooklyn? Oltre a recarvi all’incrocio tra Washington St. e Water St. per scattare l’iconica foto della locandina, qui potrete passeggiare tra vie dall’aria industrial, vedere panorami mozzafiato su Manhattan e soprattutto su due dei più iconici e storici ponti del mondo.

A tal proposito, fate due passi anche al Brooklyn Bridge Park. Proprio da qui, sotto al ponte, si aprono viste davvero uniche sulla città. Al suo interno cercate il Jane’s Carousel, una giostrina con 48 cavallini e 2 carrozze costruita nel 1922 e ancora in funzione. Forse non la noterete subito perché per preservarla oggi è custodita in un padiglione trasparente.

Se avete tempo proseguite poi fino a Pebble Beach, il luogo perfetto dove fermarsi per riposare un po’ e godersi tutta la bellezza della città (e se fa caldo, pare l’acqua sia molto pulita anche per pucciare i piedi) e del Manhattan Bridge, proprio sopra di voi.

7. Brooklyn Flea Market

Se siete amanti dei mercatini delle pulci e programmate di venire a vedere Brooklyn nel weekend, allora dovete assolutamente fare una capatina al famoso Brooklyn Flea Market.

Dagli oggetti più stravaganti, ai dischi fino agli abiti usati, questo mercato è il posto giusto dove poter fare ottimi affari, ma anche semplicemente per fare due passi in un luogo dall’atmosfera unica e soprattutto in una cornice molto particolare dato che praticamente si tiene sotto l’arco del Manhattan Bridge a DUMBO.

Per trovalo è semplice, basta tenete in considerazione DUMBO Archway, 80 Pear Streat. Per avere tutti i dettagli o aggiornamenti, fate un giro sul sito Brooklyn Flea Market: tante anche le foto che vi danno ispirazione su come sia l’evento.

Considerate poi che questo è solo uno tra i più famosi, ma in zona ce ne sono davvero tantissimi!

8. Manhattan Bridge

Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
Manhattan Bridge

Onestamente trovo un po’ sottovalutata la bellezza del Manhattan Bridge. Prima di tutto la sua struttura è davvero molto bella ed elegante tanto quanto quella del Brooklyn Bridge. Secondo attraversarlo significa avere una bellissima vista su quest’ultimo con Lower Manhattan in sfondo: mica male no?

Terminato nel 1912, si tratta del più recente dei ponti dell’East River. Infatti inizialmente si chiamava “Ponte numero 3” e solo successivamente gli diedero il nome con il quale oggi lo conosciamo. Rispetto al suo vicino più famoso, questo ponte è molto meno conosciuto anche perché per 40 anni la via pedonale è rimasta chiusa e solo di recente riaperta. Considerate comunque che se volete attraversarlo è lungo quasi 2 km, quindi valutate bene il tempo che avete a disposizione. 1 giorno a Brooklyn non vi permette di vedere tutte le cose belle di questo quartiere e se dovete scegliere dedicate il vostro tempo piuttosto ad altro.

A mio avviso non è necessario comunque attraversarlo per godersi tutta la sua bellezza! Osservarlo da DUMBO è bellissimo, ma segnatevi anche questo indirizzo: Pier 35 Chinatown – Manhattan. Venite qui all’ora del tramonto e godetevi questo scorcio unico di Brooklyn e del Manhattan Bridge. Non vi deluderà.

9. Il Ponte di Brooklyn, il più famoso della città

Cosa vedere a  Brooklyn in 1 giorno
Brooklyn Bridge
Brooklyn Bridge

Non a caso uno dei principali simboli di New York, il Ponte di Brooklyn è davvero pazzesco ed imponente e la sua struttura a dir poco pazzesca. Insomma, se siete a Brooklyn anche solo per 1 giorno è sicuramente una delle cose principali da vedere!  
Inaugurato nel 1883, era considerato un vero e proprio capolavoro di ingegneria considerando che ai tempi era quello con la campata più lunga al mondo e il primo ponte sospeso in acciaio. Nonostante la sua architettura particolare e la funzione svolta (era il primo collegamento tra Brooklyn e Manhattan) aleggiava molto malcontento e scetticismo intorno alla sua costruzione. Principalmente, dato dal fatto che si pensava che il ponte non avrebbe retto e non era sicuro, oltre che per problemi di budget e politici. Comunque alla fine venne realizzato da più di 600 operai in 14 anni.

A proposito di curiosità sul Ponte di Brooklyn ce ne sono davvero moltissime. Per esempio sapevate che nel 1884 fu attraversato da 21 elefanti perché un famoso impresario circense volle organizzare questa “parata” per dimostrare che era sicuro? Oppure che fu tormentato dalle disgrazie e durante la sua costruzione molte persone persero la vita. Anche dopo, a causa di un falso allarme che il ponte stava per crollare, una folla presa dal panico si accalcò per mettersi in salvo e questo portò a 12 morti e decine di feriti.

Comunque, nonostante l’abbia visto al termine una giornata grigia e uggiosa, la sua bellezza e unicità non è stata guastata. Siamo saliti su di esso dalla parte di Brooklyn. Considerate che percorrerlo tutto richiede da 30 a 45 minuti, con tanto di stop “foto ricordo” e soprattutto per ammirare il panorama. Se ne avete l’occasione, dicono sia stupendo venire qui all’ora del tramonto. Perché no? Quando tornerò a New York sicuramente ci proverò anch’io!

10. Cosa vedere a Coney Island – Brooklyn

Coney Island
Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
Nathan's Famous Coney Island

Il pontile in legno, l’oceano, i chioschi di hot dog, il profumo di zucchero filato mischiato al fritto di patatine e frittelle. Il rumore delle giostre, le grida di divertimento, le risate… questa è Coney Island, il luogo del divertimento e della spensieratezza newyorkese.

Decidere se inserire o meno Coney Island e il suo famoso Luna Park nel vostro itinerario di 1 giorno a Brooklyn può dipendere da vari fattori, ma se siete nel periodo giusto, questo posto merita davvero!

Per “fattori” intendo principalmente il tempo e la stagione in cui visitate New York. In merito al primo, se si prospetta una giornata di pioggia, venire fino a qui perde di significato perché il Luna Park è all’aperto (con alcune condizioni meteo persino fa chiusure straordinari, quindi prima di intraprendere il viaggio date un occhio al sito). Anche se voleste venire qui per fare una pausa “golosa”, considerate che tutti i chioschi sono all’aperto.

La questione stagione, invece, considerate che per alcuni periodi dell’anno il Parco è aperto solo nel weekend o solo per alcune festività, quindi se non venite qui in estate quando è praticamente aperto tutti i giorni, vi consiglio di dare un occhio al calendario su Coney Island Park e di pianificare la vostra uscita con anticipo.

A parte questo, Coney Island oggi non risplende di certo come alla sua apertura ad inizio del 1900, ma il ammodernamento e il suo fascino un po’ kitsch lo rendono una vera chicca!

Il Luna Park di Coney Island

Dopo anni di decadimento, oggi il Luna Park di Coney Island è tornato ad essere uno dei luoghi più iconici di New York, tra locali e turisti che vengono qui per godersi tutta la vivacità del posto.

Noi siamo venuti qui a fine ottobre, quando il Luna Park è aperto solo il weekend o per Halloween. La nostra visita era programmata per la domenica, ma purtroppo il maltempo ha guastato i piani. Abbiamo così deciso di spostare la nostra visita al lunedì, anche se il Luna Park era chiuso, ma volevamo fare una bella passeggiata lungo il pontile, vedere la sua famosa street art e ammirare il Luna Park, seppur non in funzione. Ne è valsa la pena? assolutamente si!

Se avete voglia e modo di fare un giro in giostra, le più famose sono sicuramente le montagne russe in legno – Cyclone – costruite nel 1927. Oppure, se preferite qualcosa di più “tranquillo”, da provare la famosa ruota panoramica – Deno’s Wonder Wheel. Costruita nel 1920, è alta circa 50 metri e da lassù la vista sul Luna Park e tutta Coney Island è davvero unica!

Parliamo di prezzi: potete acquistare il “bracciale” d’ingresso su Coney Island Park, oppure direttamente alla biglietteria del parco. Il bracciale equivale a dei crediti e ogni giostra costa un tot di questi. Ci sono poi pass giornalieri, oppure se siete in possesso di un NY Pass per altre luoghi d’interesse di NY, verificate se il vostro ricomprende anche il Luna Park.

Una passeggiata sul pontile a Coney Island

Un giro al Luna Park è la ciliegina sulla torta, ma anche solo venire qui per fare una passeggiata lungo il boardwalk non è male. Avete presente quelle scene da film di gente sul pontile che pesca, altri in pattini, alcuni corrono… insomma venire qui è proprio quello e ti fa sentire davvero molto “americano” e ne vale davvero la pena anche quando il Luna Park è chiuso. 

Non c’è molto da fare qui se non camminare e godersi tutta l’atmosfera calma e rilassata del luogo, in forte contrasto con un Luna Park dai colori vivaci e chiassoso.

Appunti di viaggio

Come arrivare a Brooklyn (e Coney Island)

A prescindere da dove alloggiate, io consiglio di raggiungere Brooklyn in metropolitana perché è sicuramente il mezzo più comodo, veloce e frequente. Le linee sono diverse, ma dal centro di Manhattan io consiglio la linea Q, che attraversa tutta Manhattan e ferma anche nei luoghi d’interesse principali di Brooklyn. Considerate poi che ha come capolinea Coney Island, quindi è la scelta ottimale per arrivare anche sino a qui. Il viaggio a Brooklyn è di circa ’30 minuti mentre per arrivare a Coney Island ci vuole circa 1h.

A proposito del costo, se avete acquistato il pass della metropolitana (varia in base al numero di giorni) non dovrete pagare alcun costo aggiuntivo.

Scegliere la metro ha altri vantaggi, come la vista dal ponte di Brooklyn sulla city, la Statua della libertà e la vista sull’Oceano all’avvicinarsi di Coney Island.

Come muoversi a Brooklyn

Se ne avete il tempo e la possibilità, io consiglio di scoprire Brooklyn a piedi. Infatti il bello è proprio girovagare tra le sue vie, ammirare i viali con le tipiche case newyorkesi, passeggiare tra café, negozi e librerie e soprattutto ammirare gli scorci che si aprono sullo spettacolare skyline di Manhattan.

Quindi, una volta arrivati qui, a parte qualche spostamento in metro necessario dovuto alle distanze, girare a piedi si rivelerà essere decisamente la scelta migliore!

Cosa e dove mangiare a Brooklyn

Cosa vedere a Brooklyn in 1 giorno
Ess-a-Bagel

Pietanze particolari da mangiare a Brooklyn e a New York in generale non ce sono poi così tante. Invece, se parliamo di posti, è tutta un’altra cosa perché a Brooklyn ci sono un sacco di posticini super carini dove mangiare.

Purtroppo la pasticceria di Jacob Kowalski (scusate citazione un po’ nerd dato che mi riferisco ad Animali fantastici e dove trovarli) non esiste, ma ci sono altrettanti posticini che meritano di esser visti.

Nathan’s Hot Dog: se siete a Coney Island, dovete assolutamente fare una capatina in uno dei posti dove mangiare hot dog più buoni di tutta New York. Questo locale da poco “rinnovato” viene fondato nel 1916 da Nathan Handwerker e sua moglie, la quale crea la ricetta di uno degli hot dog più famosi della città, alla quale si abbina una salsa “spicy” della nonna, che gli dà quel tocco unico. Non che sia una grande esperta e, onestamente, amante di hot dog, ma uno spuntino qui ne vale la pena, anche perché un hot dog costa poco meno di 5$.

Time Out Market – Ess-a-Bagel: situato a DUMBO, questo mercato alimentare ubicato in un edificio di mattoncini rossi dall’aria molto industrial, è il luogo perfetto per una pausa pranzo veloce, ma gustosa. Al suo interno potete mangiare piatti provenienti da cucine di tutto il mondo. Oppure, scegliere proposte più locali, come Ess-a-bagel, considerato uno dei luoghi più buoni di NY dove mangiare il famoso bagel. Se siete in zona in serata c’è un meraviglioso rooftop con una vista stupenda sul Ponte di Brooklyn.

Juliana’s Pizza: se siete nostalgici e avete voglia di pizza, allora dicono che da Juliana’s se ne possa mangiare una delle più buone di tutta NY. Anch’essa a DUMBO, da provare la classica margherita. Il costo non proprio contenuto perché il trancio più piccolo costa circa 18 euro. Non sarà come a casa, ma è comunque molto buona.

Dove Dormire a Brooklyn

Se dovessi tornare a NY, in merito a dove dormire, sicuramente Brooklyn sarebbe la mia prima scelta. Infatti, se per un primo viaggio in questa città Manhattan è la soluzione migliore per godersi la city, per un secondo viaggio potrebbe avere senso scegliere un luogo meno turistico dove dormire. Considerando poi che è ben servito in termini di mezzi e non mancano ristoranti carini, caffetterie e rooftop dove bersi un aperitivo con vista.  

In termini di prezzi, non pensate di risparmiare così tanto rispetto a scegliere una soluzione a Manhattan. Ci sono hotel davvero stupendi con vista sulla grande mela che sono ancora più belli e suggestivi delle opzioni che può offrire Manhattan stessa, motivo per cui i prezzi lievitano.

Quando andare a Brooklyn

Sono sicura che Brooklyn così come New York sia bellissima in tutte le stagioni, ma io personalmente sono stata qui in autunno ed è qualcosa di pazzesco!

Primo motivo fra tutti per le temperature piacevoli e miti che ovviamente vi faranno apprezzare ancora di più stare all’aria aperta. Difatti, se altri quartieri di NY offrono tantissime attività anche al chiuso, questo è un quartiere che merita di essere vissuto: qui bisogna vedere ogni via, soffermarsi ad ammirare ogni palazzo, godersi le viste sullo skyline di Manhattan e i suoi famosi ponti, mangiare in un caffè all’aperto e passeggiare nei suoi meravigliosi parchi. Uniteci poi che in questa stagione gli alberi sono tinti d’oro, rosso e arancione e tutto diventa ancora più bello e pittoresco.

Se l’autunno però non vi alletta, optate per la primavera, che allo stesso modo di farà apprezzare stare all’aria aperta e la natura di questo quartiere. Tra giornate di sole e alberi in fiore sono sicura che non ne rimarrete delusi.

Per quanto riguarda l’estate e l’inverno invece parlano da sé. Il primo è molto molto caldo. Invece, il freddo pungente colpisce NY nei mesi più freddi tra dicembre a marzo. Se poi nevica, da un lato la magia di NY prenderà vita, dall’altra guasterà la visita al quartiere, che vi obbligherà a cercare spesso riparo dal
vento gelido e dalle temperature rigide. A voi la scelta.

Che dire… 

Brooklyn non ha deluso le mie aspettative neanche dopo averla vista di persona. Rimane sicuramente il quartiere che più ho amato di NY, quello dove sceglierei di vivere se dovessi trasferirmi a NY (e fossi anche molto ricca).

Sarà stata la sua atmosfera, le casette di mattoncini rossi, i colori dell’autunno, i locali alla moda, i ristorantini raffinati, le pittoresche librerie, i suoi magnifici ponti, la vicinanza all’oceano o semplicemente la meravigliosa vista su NY, ma mi ha davvero conquistato. Avrei davvero voluto passare qui molto più di 1 giorno per vedere le tante cose che ha da offrire Brooklyn. 

Voi qui ci siete stati? Ha conquistato anche voi?

Leggi anche…

    Nessun risultato

    La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading...